Le Recensioni di Gigi 2018
a cura di Gigi Giacobbe - gigigacobbe@fateatro.it

dal 9 al 18 febbraio al Teatro Biondo di Palermo e dal 13 al 18 marzo al Teatro Verga di Catania

Tamerlano
di Christopher Marlowe
regia
Luigi Lo Cascio

con
Vincenzo Pirrotta, Tamara Balducci, Gigi Borruso, Lorena Cacciatore, Giovanni Calcagno,
Paride Cicirello, Marcello Montalto, Salvatore Ragusa, Fabrizio Romano

scene e costumi Nicola Console e Alice Mangano - musiche Andrea Rocca - luci Cesare Accetta

produzione Teatro Biondo Di Palermo

Sin dal suo primo apparire, sventolando un’antica carta geografica, il Tamerlano di Marlowe vestito da un possente quanto bravo Vincenzo Pirrotta al Teatro Verga di Catania, già sa che i territori della Persia, Egitto e Arabia, sono stati tutti conquistati da lui. Sembra il conte Orlando che sta morendo ai piedi d’un albero dopo la battaglia di Roncisvalle, mentre la sua mente vola alle sue vittoriose battaglie e a ciò che è stata la sua visionaria vita di spietato condottiero. E’ stato un flagello di dio questo ....

Leggi l'articolo su

ai Magazzini del Sale Teatro dei Naviganti Messina 17 e 18 marzo 2018

Confessione di un demone
omaggio delicato a Ferdinand Céline
scritto e diretto da Paride Acacia

con
Gabriella Cacia, Michele Falica, Elvira Ghirlanda

movimenti coreografici Sarah Lanza - luci e Fonica Giovanna Verdelli e Adriana Bonaccorso - scenografie Valeria Mendolia
organizzazione Giovanna Verdelli - aiuto Regia Chiara D'Andrea

produzione Associazione culturale Compagnia Efremrock- Messina

Nomini Celine e ti vengono le pulci in testa. Non capendo perché questo singolare scrittore francese che ha affrontato la vita nel modo più disperato e sarcastico, scrivendo nel 1932 uno dei libri capitali del Novecento, Voyage au bout de la nuit (Viaggio al termine della notte), largamente autobiografico, diventando di colpo il beniamino della sinistra culturale francese espressa dal Fronte Popolare, dopo pochi anni abbia cambiato completamente idea ponendosi su posizioni ....

Leggi l'articolo su

alla Sala Laudamo di Messina dal 9 all’11 marzo 2018

Turista per sempre
scritto e diretto da Gerri Cucinotta

con
Gerri Cucinotta e Annamaria Pugliese

musiche originali Simone Di Blasi

produzione Associazione Telos

Solo una sedia bianca e un manifesto col titolo della pièce Turista per sempre scritta-diretta-interpretata dal 43enne Gerri Cucinotta che per più di un’ora ha come partner Annamaria Pugliese sul palcoscenico della Sala Laudamo di Messina all’interno della “Rassegna Laudamo Show” . Ne scriviamo perché è uno spettacolo fragrante come il pane che esce dal forno, intelligente perché in maniera mai banale fa il blow up a quegli anni ’90 del secolo scorso in cui il consumismo ....

Leggi l'articolo su

al Teatro ABC di Catania dall’8 all’11 marzo 2018

Il casellante
di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale dal romanzo omonimo di Camilleri
regia Giuseppe Dipasquale

con
Moni Ovadia, Valeria Contadino, Mario Incudine, Sergio Seminara, Giampaolo Romania

musiche dal vivo Antonio Vasta, Antonio Putzu - musiche originali Mario Incudine con la collaborazione di Antonio Vasta
scene Giuseppe Dipasquale - costumi Elisa Savi - luci Gianni Grasso
la canzone “La crapa avi li corna” è di Antonio Vasta

produzione Promo Music - Corvino Produzioni - Centro D’Arte Contempotanea Teatro Carcano - Comune di Caltanissetta

Rispetto ai tanti commissari Montalbano frutto della sua prolifica fantasia, i romanzi di Andrea Camilleri, hanno spesso una radice storica, altre volte sono frutto di fatti e fatterelli che vecchi saggi della sua mitica Vigata gli hanno raccontato personalmente di persona o che lui ha ascoltato origliando qua e là per bettole e carruggi, come è il caso de Il casellante (2008), diventato poi uno spettacolo teatrale con lo zampino di Giuseppe Dipasquale, che ne ha curato una minuziosa regia, debuttando ....

Leggi l'articolo su

Teatro Vittorio Emanuele di Messina dal 27 febbraio al 1° marzo 2018

Un amore esemplare
tratto dall’omonimo fumetto di Daniel Pennac e Florence Cestac, edito da Feltrinelli
Adattamento teatrale di Clara Bauer e Daniel Pennac - regia di Clara Bauer

con
Massimiliano Barbini, Florence Cestac, Daniel Pennac, Ludovica Tinghi

luci e collaborazione artistica Ximo Solano - musica Alice Pennacchioni - elementi di scena Antonella Carrara

produzione Compagnie Mia/Parigi, Il Funaro/Pistoia, Laila/Napoli - Coproduzione Comicon/Napoli

Un amore esemplare è una favoletta scritta da Daniel Pennac e fumettata da Florence Cestac che poteva diventare un romanzetto di formazione o un film per ragazzi e invece si è tramutata in uno spettacolo teatrale in giro per l’Italia con la regia minimalista di Clara Bauer, approdato pure al Vittorio Emanuele di Messina. E allora, c’era una volta un bambino di 8/10 anni - lo stesso Pennac - che passava le vacanze dalla nonna ....

Leggi l'articolo su

al Clan Off Teatro di Messina 24 e 25 febbraio 2018

Venivamo dal mare
scritto e diretto da Lucia Sardo

con
Gioacchino Cappelli, Lucia Sardo e Sibilla Zuccarello

costumi Rosy Bellomia - musiche originali Sibilla Zuccarello e Gioacchino Cappelli

A distanza di sei anni, da quando andò in scena al Verga di Catania, La nave delle spose, dramma in lingua e in dialetto siciliano scritto da Elvira Fusco e Lucia Sardo, si è rimpicciolito e con la sola firma di quest’ultima, che in quella versione diretta da Giuseppe Dipasquale vestiva i panni di Annaluna, la narratrice visionaria che ha perso un figlio in una tempesta, che da trent’anni non scende mai a terra come quel ....

Leggi l'articolo su

al Teatro Annibale Maria di Francia di Messina 16 febbraio 2018

Hamlet
The Gothic Musical
regia Sasà Neri

con
Giacomo Cimino, Martina La Rosa, Claudia Aragona, Cristina Dainotti, Chiara Frisone, Enrica La Rosa, Federica Sidoti, Marea Mammano, Alessandra Borgosano, Nancy Catalano, Maria Smeralda De Luca, Margherita Frisone, Alice Ingegneri, Viviana Romano, Marco Blandina, Gianluca Minissale, Luciano Accordi, Leonardo Mercadante, Davide Colnaghi, Simone Siclari, Giorgio Galipò, Giuseppe Lo Presti, Riccardo Ingegneri, Gabriele Casablanca, Leonardo Wanderlingh, Alice Camardella, Salvatore La Spada, Noel Spinella, Elvira Aligata, Marina Barbera, Laura Fiorello, Giorgia Galati, Gabriella Giachinta, Ninetta Napoli

coreografie Claudia Bertuccelli - direzione musicale Giulio Decembrini - vocal coach Chiara Caravella

produzione EsosTheatre - Il Teatro degli Esoscheletri

Nel mettere in scena l’Hamlet di Shakespeare nel Teatro Annibale Maria di Francia di Messina, Sasà Neri, leader del Centro di drammaturgia sperimentale EsosTheatre, basato sul format Esoscheletri, si chiede se il bel tenebroso di Elsinore, dopo che lo zio Claudio gli ha ammazzato il padre usurpandogli il trono di re e trescando prima durante e dopo con la madre Gertrude, voglia rinunciare ai suoi sogni, alla vita, all’amore, o se ubbidendo allo spettro paterno, cerchi vendetta o ....

Leggi l'articolo su

al Teatro Vittorio Emanuele di Messina dal 16 al 18 febbraio 2018

Piccoli crimini coniugali
di Eric-Emmanuel Schmitt - adattamento e regia Michele Placido

con
Michele Placido e Anna Bonaiuto

scene Gianluca Amodio - costumi Alessandro Lai - musiche Di Maggio & Luna - luci Pasquale Mari

produzione Goldernat

Se per Sartre l’inferno sono gli altri, per Eric-Emmanuel Schmitt, autore della pièce Piccoli crimini coniugali - adattata, interpretata e messa in scena da Michele Placido al Vittorio Emanuele di Messina avendo come partner Anna Bonaiuto - il matrimonio è “un’associazione a delinquere finalizzata alla distruzione del compagno/a”, al punto che uno dei due può tramutarsi in un potenziale assassino. E’ evidente che più conosci l’altro/a, più riesci ad entrare nella sua testa e individuare i suoi lati peggiori e/o migliori. Che sono poi quelli che permetteranno ad una coppia di ....

Leggi l'articolo su

al Brancati di Catania dall’8 al 25 febbraio 2018

Signori..Chi è di scena
scritto, diretto e interpretato da Pippo Pattavina

con
Pippo Pattavina, Santo Pennisi e Nino Lombardo al pianoforte

scene e costumi Giuseppe Andolfo - luci Sergio Noè

produzione Teatro della Città Catania

Passifallu isamuli sti pedi chi sta jurnannu ( Parsifal alziamoli questi piedi che sta facendo giorno). È il finale d’una più delle più esilaranti gag raccontate con arguzia e un filo di monelleria da Pippo Pattavina al Brancati di Catania mattatore e questa volta pure autore e regista dello spettacolo Signori…chi è di scena. Una gag che ha come protagonista un mastro d’ascia naif che si reca al Teatro Massimo Bellini di Catania per assistere al Parsifal di Wagner e che dopo i lunghissimi due atti di tre ore ciascuno, allorquando ....

Leggi l'articolo su

al Clan Off Teatro di Messina 27 -28 gennaio 2018

Diario intimo di una cameriera
di Octave Mirbeau - regia Gianni Scuto

con
Barbara Cracchiolo, Alessandro Gambino, Domenico Maugeri,e con la partecipazione di Nellina Laganà

scene Franco Weber - costumi Gianni Cavalieri

produzione Teatro Gamma Catania

Il grande amore di Gianni Scuto per Parigi lo porta spesso a ri-scoprire autori francesi di cui cura pure gli adattamenti per i suoi spettacoli. Questa volta mette in scena al Clan Off Tetro di Messina Diario intimo di una cameriera, romanzo di Octave Mirbeau, denso di pruderie e un tocco di moralismo, pubblicato ad inizio del secolo scorso e di cui negli anni sono stati tratti tre liberi adattamenti cinematografici realizzati da Jean Renoir (1946), Luis Buñuel (1964) e Benoît Jacquot (2015). Sin dalle prime battute, Scuto, con la complicità ....

Leggi l'articolo su

ai Magazzini del sale 27 e 28 gennaio 2018

MostroCaligola
dal Caligola di Albert Camus - regia Roberto Bonaventura

con
Monia Alfieri, Gianluca Cesale e (forse) Giuseppe Giamboi

Scrittura scenica della compagnia - foto Giuseppe Contarini - aiuto regia Martina Morabito

produzione Il Castello di Sancio Panza - Messina

È la terza volta che Roberto Bonaventura mette in scena MostroCaligola, giocando sempre più a togliere a levare buona parte del testo di Albert Camus. Un personaggio evidentemente che attrae il regista messinese che per lui - come da sottotitolo - è un mostro per avere amato troppo.. Credo che stavolta gli è venuto bene lo spettacolo ai Magazzini del Sale del Teatro dei Naviganti di Messina, anche perché adesso è tornato all’ovile del Castello di Sancio Pancia, Giuseppe Giamboi, un attore diabolico che per motivi personali ....

Leggi l'articolo su

al Teatro Brancati di Catania. Dall’11 al 28 gennaio 2018

I civitoti in pretura
di Nino Martoglio - regia Turi Giordano

con
Guia Jelo, Riccardo M. Tarci, Plinio Milazzo, Fabio Costanzo, Enrico Manna, Gianmarco Arcadipane, Salvo Scuderi, Enzo Trin, Raniela Ragonese, Noemi Giambirtone, Elisabetta Alma, Margherita Papisca

musiche Gianni Bella - scene Jacopo Manni - costumi Sara Verrini - luci Sergio Noè

produzione Teatro della città - Catania

Se Ercole Patti ci racconta una Sicilia sensuale a volte pure erotica, Nino Martoglio la ritrae nei suoi aspetti popolari, ruspanti, con uno scilinguagnolo colorito, ricco di storpiature, di nonsense e di errori di pronuncia cui sicuramente ha attinto Nino Frassica. E non è un caso che uno dei pochi spettacoli interpretati dal funambolico comico messinese è stato L’aria del continente, del geniale drammaturgo di Belpasso scomparso tragicamente nel 1921 a soli 51 anni, precipitando nella tromba dell'ascensore dell'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania ....

Leggi l'articolo su

al Teatro dei Naviganti- Magazzini del sale di Messina. Dal 20 al 21 gennaio 2018

Il Calapranzi
di Harold Pinter - regia di Michelangelo Maria Zanghì

con Michele Falica e Francesco Natoli

scena Francesca Cannavò - costumi Cleopatra Cortese

Produzione Compagnia Teatrale Santina Porcino

I lavori di Harold Pinter si tingono sempre d’ambiguità. La verità non è mai univoca. Rimane sempre sospesa nel limbo. Non sai mai qual è quella giusta. Le sue pièces possono ascriversi al Teatro dell’assurdo in compagnia di quelle dei vari Ionesco, Beckett, Kafka, Havel e altri. Si prenda ad esempio Il calapranzi scritta da Pinter nel 1957 e messa in scena la prima volta al Hampstead Theatre di Londra il 21 gennaio 1960, proposta adesso nel piccolo caldo spazio del Teatro dei Naviganti di Messina dal giovane regista Michelangelo Maria Zanghì, con Francesco ....

Leggi l'articolo su

al Vittorio Emanuele di Messina dal 19 al 21 gennaio 2018

Enrico IV
di Luigi Pirandello - adattamento e regia di Carlo Cecchi

con
Carlo Cecchi, Angelica Ippolito, Chiara Mancuso, Remo Stella, Roberto Trifirò, Gigio Morra,
Federico Brugnone, Matteo Lai, Dario Iubatti, Davide Giordano

scene Sergio Tramonti - costumi Nanà Cecchi - luci Camilla Piccioni

produzione Marche Teatro

I lavori di Carlo Cecchi non passano inosservati. Ne potrei citare a decine. Di autori classici e contemporanei. Tutti intrisi d’ironia mista a sarcasmo, d’improvvisazione e di genialità. Adesso, da quando nel 2004 è scomparso il suo amico Cesare Garboli, Cecchi deve fare tutto da solo, anche di riscrivere e adattare testi tosti come l’Enrico IV di Pirandello, oltre, chiaramente, che curarne regia e vestirne ....

Leggi l'articolo su

al Teatro Verga di Catania dal 9 al 14 gennaio 2018

In attesa di giudizio
di Roberto Andò - tratto da È una commedia? È una tragedia? di Thomas Bernhard - traduzione Vittoria Rovelli Rubert
Il mistero del processo di Salvatore Satta

con
Fausto Russo Alesi, Filippo Luna, vocalist Simona Severini, Vincenzo Pasquariello, Ramona Polizzi, Giuseppe Orto, Massimo Cimaglia, Enzo Campailla, Antonio Alveario, Giovanni Piscitelli, Donatello Nicosia, Carmelo Finocchiaro, Luciano Fioretto, Viviana Militello, Niall Dowling, Salvatore Tornitore, Massimo Giustolisi, Irene Sposito, Susanna Basile, Carmen Bottari, Sergio Trefiletti, Rita Abela, Oliver Petriglieri, Flora Rossitto

installazione scenica e luci Gianni Carluccio - costumi Gianni Carluccio e Antonella D’Orsi - suono Hubert Westkemper - musiche Marco Betta

produzione Teatro Stabile di Catania
in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival, Napoli Teatro Festival Italia, Nuovo Teatro di Marco Balsamo

In attesa di giudizio di Roberto Andò ha visto la luce lo scorso giugno all’interno del X Napoli Teatro Festival nella fascinosa location del Maschio Angioino in cui le installazioni sceniche di Gianni Carluccio ( che firma pure luci e costumi, quest’ultimi con Antonella D’Orsi) avevano un respiro maggiore rispetto al palcoscenico ....

Leggi l'articolo su

al Vittorio Emanuele di Messina dal 12 al 14 gennaio 2018

La guerra dei Roses
di Warren Adler - regia Filippo Dini - traduzione A.Brancati e E.Luttmann

scenografia Laura Benzi - costumi Alessandro Lai - luci Pasquale Mari - musiche Arturo Annechino

con
Ambra Angiolini, Matteo Cremon, Massimo Cagnina, Emanuela Guaiana

Produzione Valerio Santoro per La Pirandelliana in coproduzione con Goldenart Production S.r.l. e Artisti Riuniti S.r.l.

Ormai per qualunque lite seria tra marito e moglie in cui entrambi rischiano di farsi molto male addirittura d’andarsene all’altro mondo, si fa riferimento a La guerra dei Roses, film del 1989 diretto da Danny De Vito, con Michael Douglas e Kathleen Turner basato sul romanzo The War of ....

Leggi l'articolo su

al Teatro V.Emanuele di Messina dal 5 al 7 gennaio 2018

Dieci piccoli indiani …e non rimase nessuno
di Agatha Christie - regia Ricard Reguant - traduzione Edoardo Erba

scene Alessandro Chiti - costumi Adele Bargilli - luci Stefano Lattavo

con
Giulia Morgani, Tommaso Minniti, Caterina Misasi, Pietro Bontempo, Leonardo Sbragia, Mattia Sbragia,
Ivana Monti, Luciano Virgilio, Alarico Salaroli, Carlo Simoni

produzione Gianluca Ramazzotti per Ginevra srl

Agata Christie superstar. A Londra in scena tutte le sere da almeno mezzo secolo con Trappola per topi. Al Cinema con il remake di questi giorni di Assassinio sull’Orient Express risolto con il suo connaturato aplomb dall’arguto ispettore Hercule Poirot ....

Leggi l'articolo su

14° Premio Europa Realtà Teatrali.
Vincitori e commenti degli spettacoli

Dopo la seconda edizione del Premio Europa per il Teatro è stato istituito nel 1990 il Premio Europa Realtà Teatrali assegnato la prima volta a Taormina al regista russo Anatoli Vassiliev. Da quell'anno sono state tante (una quarantina circa) le compagnie che hanno ricevuto l'ambito Premio non solo in denaro (30 mila Euro in totale, mentre per quello maggiore è di 60 mila Euro) ....

Leggi l'articolo su

XVI PREMIO EUROPA PER IL TEATRO a Roma

Certamente il Premio Europa per il Teatro è il riconoscimento più importante al mondo da essere considerato l’Oscar teatrale. Nato a Taormina nel 1987 si pensava che questa splendida cittadina potesse essere il luogo più azzeccato per assegnare il prestigioso Premio. Invece dopo nove edizioni che ha visto premiati Ariane Mnouchkine, Peter Brook, Giorgio Strehler, ....

Leggi l'articolo su


       

Contatti:
info@lemaschere.net
Presidenza
Direzione Artistica
Direzione Tecnica
Amministrazione

Siti collegati:
www.palantonello.it
www.itineraridellacultura.org
www.italianostramessina.it
www.bellinimessina.it

Rubriche:
Le Recensioni di Gigi
Le pagine web in archivio
Non solo attori e tecnici